logo

Agenzia Marketing Automation

Automatizzare le attività di marketing digitale per ottimizzarne i risultati: un nuovo modo di fare lead generation.

Quando si parla di comunicazione digitale, il pubblico potenziale è infinito: per questo è importante proporre il giusto contenuto alla persona giusta nel momento più adatto.

La Marketing Automation è il processo di automazione di tutte quelle attività di marketing ripetitive quali e-mail marketing, lead nurturing, campagne di pubblicità online e affini, unito al potenziamento dato dal monitoraggio degli utenti e dalla segmentazione degli stessi, con l’obiettivo di migliorare l’efficienza del funnel di vendita e trasformare i lead in clienti soddisfatti, indipendentemente che si tratti di una comunicazione B2B o B2C.

Migliorare il customer engagement è un processo che necessita di tempo, organizzazione e dei giusti strumenti. Erbacipollina si serve di Mautic, un software Open Source completo di tutti i requisiti necessari per fare un ottimo lavoro di Marketing Automation

I punti principali del processo di Marketing Automation in Erbacipollina:

1. Il primo passo è definire una strategia di comunicazione, per capire a cosa serve l’attività e quale strada prendere per raggiungere i propri obiettivi.

2. Subito dopo viene la definizione di un workflow, ovvero del processo di automatizzazione vero e proprio: un flusso di elementi che consentono di avviare determinate dinamiche nel momento in cui si manifestano determinate condizioni.
L’esempio più semplice è il passaggio dall’iscrizione di un utente alla newsletter all’invio allo stesso di un “contenuto di benvenuto” scaricabile gratuitamente.

Durante questa fase inizia la segmentazione del pubblico, ovvero la suddivisione dei potenziali clienti in gruppi che presentano specifiche caratteristiche: per ogni gruppo le automatizzazioni previste saranno diverse.
La segmentazione può partire da macrogruppi (suddivisione per età, genere, reddito, interessi, altre ricerche online…) fino a diventare molto dettagliata intercettando caratteristiche più personali e creando quasi comunicazioni 1:1 con i singoli utenti.

3. A questo punto non resta che monitorare i risultati ottenuti e correggere il tiro per rafforzare sempre di più i punti di contatto tra brand e potenziali clienti.

Il meccanismo è semplice, ma perché la Marketing Automation sia realmente efficace è necessario avere bene a mente l’obiettivo finale, ovvero offrire un’esperienza coerente al cliente così da legarlo a filo doppio al nostro brand.

Richiedi un contatto