logo

Food Photography


Grazie alla comunicazione non si vendono prodotti, ma emozioni:
dietro a ogni acquisto sono presenti spinte emozionali che portano
i consumatori a comprare un prodotto piuttosto che un altro.

Quindi, perché la fotografia è così importante in questo processo? Perché veicola attraverso un’immagine le emozioni in modo diretto, senza passare dai filtri del nostro cervello. Arriva immediatamente laddove le parole faticano ad arrivare: insomma, entra senza bussare dalla porta d’ingresso.

Ecco perché Erbacipollina è anche un’agenzia di food photography!

 

La food photography e la cucina sono più vicini di quanto pensi

Come decidi quali ingredienti usare? La quantità? E i tempi di cottura? Per poter fare tutto questo e cucinare un buon piatto hai bisogno di conoscenze, abilità ed esperienza. È esattamente ciò che serve anche nella fotografia, a maggior ragione nel mondo della food photography.

In questo campo il lavoro è più difficile e complesso rispetto agli altri: la grande varietà degli ingredienti, le infinite possibilità di styling, l’illuminazione, l’inquadratura e gli sfondi sono tutti elementi che se combinati in certo modo portano a risultati ogni volta diversi.

Quando si tratta di cibo, una fotografia scadente suggerisce naturalmente all’osservatore un’idea di prodotto scadente. È per questo motivo che diventa fondamentale per te affidarti ad un professionista in grado di trasmettere tutti i valori del prodotto e del brand in modo giusto!

Come facciamo a scattare foto perfettamente perfette?

1. Sappiamo maneggiare eccellentemente la complessa arte della Food Photography;

2. Studiamo e comprendiamo il soggetto che dovremo ritrarre;

3. Pianifichiamo tutto ciò che serve per scattare foto che valorizzino l’appetise di un prodotto;

4. Ci occupiamo del food styling posizionando i vari oggetti di scena in modo armonico ed equilibrato;

5. Siamo sempre alla ricerca di nuovi elementi da inserire nelle nostre immagini: spesso cambiando anche solo una forchetta il significato della foto cambia;

6. Allestiamo il set fotografico in studio, in location selezionate o direttamente da te;

7. Usiamo solo ottiche fisse luminosissime per avere il massimo della qualità. E con le ottiche macro possiamo ‘entrare dentro’ al prodotto per farlo ‘assaporare’ meglio;

8. Utilizziamo luci flash, luci continue o luce naturale in base alle necessità;

9. Ci affidiamo a esperti foto ritoccatori per ottenere sempre il giusto mood.
Una volta scattata la fotografia siamo solo al 50% del lavoro finito;

 

Una fotografia, diversi linguaggi

Una fotografia, a seconda del contesto di utilizzo, comunica in modo diverso: un’adv, un editoriale o un’immagine per un packaging usano linguaggi molto diversi fra loro.

La fotografia pubblicitari: in questo caso il prodotto è il vero protagonista. Agiamo principalmente sulle profondità di campo per ottenere un’immagine ben a fuoco, facendo risaltare il soggetto anche grazie a elementi coreografici posizionati ad hoc;

La fotografia per il packaging: qui il discorso è molto simile al precedente, ma leggermente diverso. Il prodotto viene quasi decontestualizzato, evitando l’utilizzo di troppo elementi di contorno perché andranno aggiunte in seguito determinate info/grafiche;

La fotografia editoriale o per i social: in questo caso, l’immagine cambia completamente. Qui infatti la cosa davvero importante non è il prodotto in sé, ma sono le emozioni. L’immagine deve essere quindi più suggestiva, d’impatto e ricca di sfocature, viraggi, elementi di scena ricercati e un’accurata selezione di colori

Ora, queste sono le regole del gioco, il bello sta nel trasgredirle e mescolare i diversi linguaggi per creare qualcosa di essenzialmente unico.

Abbiamo fatto questo per:

Dite "Cheeseeeeeeeeeeeeee".

Vuoi innovare il mercato? Parliamone insieme!