logo

CIBUS 2018, giorno 3: i nuovi paradigmi del settore agroalimentare

in Fiere Food 2018

Anche il terzo giorno del CIBUS è stato un vero successo (scopri il giorno 2!). Tanti nuovi prodotti, tanti spunti e tante riflessioni che ci fanno molto pensare sul futuro dell’agroalimentare italiano.

Abbiamo partecipato anche ad un convegno a cura di Retail Watch, “Come i modelli, i posizionamenti delle insegne e la soddisfazione dei clienti determinano i risultati finanziari della GDO italiana”, una serie di interventi molto interessanti per analizzare le nuove prospettive della GDO italiana e i nuovi paradigmi del settore.

Molto stimolante è stato l’intervento focalizzato sulle nuove “tendenze” del settore, quei paradigmi essenziali e oggi davvero fondamentali:

  1. Consumer Awareness. Oggi più che mai il consumatore ha bisogno di informazioni: informazioni su quello che mangia, sugli ingredienti, sulla filiera ecc. Ecco perché sempre di più vengono premiate quelle aziende che forniscono con chiarezza e facilità questa informazioni;
  2. Sinergia tra Operatori. Nel mercato italiano spesso ogni azienda si percepisce come unica, totalmente indipendente da tutte le altre. Si stanno registrando però molti casi di successo dove le aziende iniziano a interagire tra loro, con integrazioni sia verticali che orizzontali e collaborazioni con competitor, istituzioni, finanza, canali distributivi ecc.
  3. Prodotti Emozionali. Oggi il cibo è andato ben oltre il suo utilizzo. Al consumo per soddisfare un bisogno si è aggiunto il consumo per soddisfare un emozione. Il consumatore vuole vivere emozioni attraverso il cibo, non solo al ristorante ma in tantissimi contesti diversi. Ecco perché oggi vediamo molti canali distributivi che cambiano e si trasformano per soddisfare questa esigenza.

Ti trovi d’accordo con queste prospettive? Hai altre riflessioni interessanti o hai notato altri paradigmi? Parliamo nei commenti!

Ti lasciamo con alcune immagini della giornata 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campo obbligatorio