logo

Con la Marketing Automation si ottengono grandi risultati. Ma sai di cosa si tratta?

in Digital Food Marketing

che cos'è la marketing automation

Se hai letto il nostro articolo sui digital trend del 2020, saprai sicuramente cosa si intende con Marketing Automation. Lì avevamo solo accennato all’argomento, ma vista la sua importanza per il mondo del marketing, abbiamo deciso di dedicargli un articolo.

Che cos’è in breve la Marketing Automation? È un processo di automatizzazione che ci da la possibilità di organizzare i processi di acquisizione e comunicazione con i potenziali clienti fino a inserirli in un funnel (diverso per ogni singolo progetto) che, appunto, gestisce una serie di meccanismi che portano verso la conversione.

 

Quali sono i vantaggi della Marketing Automation?

Di sicuro il primo punto che puoi mettere in evidenza quando si parla di Marketing Automation è la possibilità di bypassare una serie di passaggi e affidarli a una macchina, uno strumento.

Sicuramente la prima cosa da tenere in considerazione è la possibilità di velocizzare il lavoro, evitando tutta una serie di passaggi che saranno gestiti in autonomia.

Ovviamente tutto deve partire da una strategia ben definita e da una serie di contenuti pronti per essere gestiti dal software. In questo modo è possibile creare una forte personalizzazione della comunicazione, che come risultato coinvolge maggiormente l’utente e favorisce enormemente la conversione.

E a proposito di contenuti, come avrai capito, la Marketing Automation è un’attività strettamente legata all’Inbound Marketing. Bisogna creare i contenuti giusti e di qualità, adattarli al target e distribuirli (a questo ci penserà il software) ai contatti interessati ottenuti attraverso un’apposita attività di lead generation.

 

Come si sviluppa la Marketing Automation

Prima cosa, come abbiamo detto sopra: bisogna definire una strategia inziale, quindi capire a cosa serve l’attività e quale strada prendere, insieme ai vantaggi che si possono ottenere.

Definita la strategia, bisogna definire un workflow. Vale a dire un processo di automatizzazione, un flusso di elementi che consentono di avviarsi nel momento in cui si manifestano determinate condizioni.

Uno degli esempi tipici è il passaggio dall’iscrizione alla lista di una newsletter che porta all’invio di un’email automatica con un contenuto scaricabile gratuitamente (magari un ebook da scaricare, un coupon o comunque un contenuto dedicato). Poi, 10 giorni dopo, mando una seconda email per chiedere se è stato letto, magari con un’ulteriore richiesta.

 

Ma quali software si utilizzano per questa attività?

Oggi ogni giorno nascono nuovi software che sfruttano l’intelligenza artificiale e l’analisi dei dati per l’automatizzazione delle attività.

Chi lavora in modo strutturato può far per esempio su Hubspot o Mautic, ma nella maggior parte dei casi è sufficiente un software di email marketing, come Mailchimp o Sendinblue.

L’idea della Marketing Automation ti ha ispirato? Contattaci e parliamone insieme!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Required fields are marked