gelato

Quando parliamo di above the line parliamo, sostanzialmente, di pubblicità.

Il food advertising è lo strumento di comunicazione a pagamento che le aziende del food&beverage utilizzano per raggiungere i propri obiettivi di marketing, per diffondere un messaggio di promozione ai loro clienti target di riferimento.

I media classici sono i canali storici per la comunicazione pubblicitaria: Tv, stampa cartacea, radio, cinema, cartellonistica. Con l’avvento di internet e la sua crescente portata comunicativa, a questi mezzi classici si è aggiunto il web advertising: e-mail, Google Adwords, Facebook Ads, Twitter Ads, ecc.

La comunicazione pubblicitaria può perseguire differenti obiettivi (missioni): informare, persuadere, far ricordare oppure rafforzare.

Alla base di una campagna di food advertising abbiamo le 5M della pubblicità:
  1. Missione: ossia gli obiettivi da perseguire.
  2. Messaggio: che cosa vogliamo comunicare e come (tone of voice, design, ecc.).
  3. Media: la scelta dei mezzi da utilizzare.
  4. Mezzi finanziari: è necessario definire qual è il budget pubblicitario.
  5. Misurazione: aspettative e risultati, la misurazione può avvenire prima e dopo la campagna, attraverso l’impatto verificato sulle vendite ad esempio.

Definiti gli obiettivi, vediamo ora l’importanza del messaggio. Il messaggio deve veicolare il valore peculiare del brand o del prodotto. Nella definizione del messaggio pubblicitario ci sono due elementi fondamentali e sinergici: la creatività e i contenuti. È importante individuare le informazioni che si vogliono diffondere. Per renderle accattivanti è necessario un lavoro di copywriting, design e creatività che può riguardare la realizzazione di un video così come un messaggio radio, la grafica di una campagna tabellare o di un banner.

La scelta dei media dipende dal target obiettivo che vogliamo raggiungere. È importante sottolineare che la caratteristica specifica della pubblicità online è l’ampia possibilità di segmentazione del target. È una comunicazione rivolta a profili e target maggiormente definiti rispetto all’ampio raggio della pubblicità tradizionale. Ad esempio con Facebook Ads possiamo scegliere a quali profili rivolgere la nostra campagna a pagamento in base all’età, alla localizzazione, alla formazione, al lavoro e agli interessi.

Il web advertising è costituito principalmente da tre attività:
  1. le campagne pay per click, nelle quali l’inserzione viene pagata in base ai click reali degli utenti sull’annuncio. Un esempio è la keyword advertising che troviamo spesso a lato nelle pagine di social network e richiama parole chiave da noi ricercate;
  2.   i banner o visual, le strisce pubblicitarie che troviamo solitamente nei siti web;
  3. le sponsorizzazioni.

Per raggiungere al meglio gli obiettivi di marketing della propria azienda, è ideale la pianificazione di una strategia di comunicazione integrata, che coinvolga diversi strumenti e tipi di comunicazione, con diversificazione del messaggio, dei tempi, dei costi e del target.
Per definire il budget di food advertising, ossia i mezzi finanziari da dedicare alla campagna pubblicitaria, è necessario considerare la copertura (quante persone vogliamo raggiungere), la frequenza di annuncio e l’impatto che si vuole ottenere in base ai veicoli comunicativi.

La misurazione della nostra campagna di food advertising avverrà sia in fase preliminare che post ante. I calcoli di efficacia riguardano in particolare l’impatto sulle vendite.

Vuoi definire la tua campagna pubblicitaria e vuoi avere al tuo fianco un esperto che sappia guidarti in base ai tuoi obiettivi e budget? Contattaci! Erbacipollina ha un team competente e dedicato alla definizione di campagne adv.

contatti

portfolio