The Geometry of Pasta

The Geometry of Pasta

Ovvero libri che dovrebbero essere pubblicati in italiano

Perché certi libri non si pubblicano in lingua italiana? È la prima cosa che mi sono domandata quando ho visto il libro “The Geometry of Pasta” (the perfect shape + the perfect sauce) di Caz Hildebrand & Jacob Kenedy.

Il volume racconta come preparare un piatto di pasta a regola d’arte. Perché la pasta è il piatto semplice per eccellenza, ma per gustarla nel miglior modo possibile è necessario prepararla “comme il faut”. E allora gli autori, dopo un’approfondita introduzione sulle tipologie di pasta (fresca, secca, all’uovo) e sulla tecnica di cottura, illustrano una lunga serie di formati, descrivendone le caratteristiche quindi abbinandoli con il sugo ideale e riportando le relative ricette.

Critiche molto positive sono arrivate un po’ da tutti gli appassionati di cucina, soprattutto nomi noti del mondo anglosassone, come Nigella Lawson e Jamie Oliver, e GQ l’ha persino definita “foodie publication of the year”.

Si tratta indubbiamente di un libro pensato per un pubblico non italiano, che ha bisogno di una guida nella preparazione della pasta, ma credo in tutta sincerità che avrebbe avuto un grande successo anche nel nostro Paese, se fosse stato tradotto. Infatti molti blog di cucina ne hanno parlato e in tanti l’hanno acquistato online (si trova su amazon, su ibs oppure sul sito della Fnac). La cosa “divertente” è che l’azienda che ha stampato il libro è l’italiana L.E.G.O. Chissà, magari in futuro lo tradurranno, speriamo!

Nel frattempo io l’ho comprato in lingua inglese e mi diverto a sfogliarlo perché è sicuramente interessante, ma è anche molto molto bello graficamente (un lavoro di grafica editoriale davvero molto curato) e per un food lover l’idea e la grafica sono già due buone ragioni per tenere questo volume nella propria libreria.

Mi auguro che gli editori italiani comprendano che il mondo dell’enogastronomia offre ancora tanti spunti di pubblicazione interessanti – come questo – e che si può fare di meglio che pubblicare e ripubblicare le solite ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*