iPhone 4 è una realtà

apple iphone 4

Dopo voci di corridoio, scoop giornalistici e foto rubate è finalmente arrivato (da oggi è disponibile solo negli Stati Uniti, Francia, Germania, Regno Unito e in Giappone) il nuovo iPhone 4 presentato ufficialmente al WWDC di San Francisco il 7 giugno scorso. Molte le aspettative: il nuovo iPhone dovrebbe essere innovativo, attraente e in anticipo rispetto alla concorrenza.
Le vere novità che ci interessano sono la risoluzione, la batteria, la funzione FaceTime e l’iAds.

1. Risoluzione
La risoluzione si raddoppia portandosi a 960*640 a 326ppi, 26 in più della retina umana, con un contrasto 800:1. Grazie alla nuova tecnologia del display chiamata Retina (così chiamato perché supera il numero di pixel che la retina umana è in grado di percepire) la nitidezza e il dettaglio migliorano notevolmente la qualità delle immagini. Permetterà quindi una lettura di libri e quotidiani più agevole.

2. Batteria
La nuova batteria utilizzata permetterà fino al 40% in più di autonomia per le chiamate e la navigazione.

3. FaceTime
Con l’obiettivo dichiarato di cambiare il modo di comunicare (non inventando nulla di nuovo), FaceTime è una delle nuove funzioni dello smartphone dotato di due fotocamere, una rivolta verso l’esterno per foto e riprese di qualità e l’altra, meno capace, rivolta verso l’interlocutore ed il nuovo microfono che cancella l’audio ambiente. Le conversazioni non transiteranno attraverso la rete cellulare bensì sfrutteranno il Voip. E’ quindi evidente che il passaggio via Internet e, quindi, qualunque connessione WiFi, la chiara competizione con Skype e sistemi di video comunicazione via web.

4. iAds
Con l’obiettivo dichiarato di far guadagnare alla Apple il 48% del mercato della pubblicità mobile e permettere il 60% del guadagno agli sviluppatori, Jobs ha presentato iAds una nuova piattaforma di mobile advertising che verrà integrata direttamente nel sistema operativo iPhone. La nuova piattaforma, denominata IAD, è stata progettata per permettere agli sviluppatori di aggiungere facilmente nelle loro applicazioni annunci pubblicitari attraverso una rete centralizzata, senza dover implementare la propria soluzione. Apple si prenderà cura di vendere gli spazi pubblicitari ai clienti mentre agli sviluppatori andrà il 60% dei ricavi pubblicitari.

Con tali caratteristiche ci sara’ un sicuro ampliamento dell’offerta di applicazioni per iPhone e il mondo del food potra’ recitare un ruolo da protagonista. Si pensi ad esempio agli e-book di cucina: essi potranno aiutare gli utenti nei momenti di difficoltà. Oppure ai ristoranti: con il nuovo iPhone e il prezioso supporto di Google Maps per gli utenti sara’ piu’ facile cercarli e rintracciarli, avere maggiori indicazioni anche su bar e enoteche presenti nella zona in cui si e’.

Sara’ possibile ad esempio anche ascoltare audio ricette, frequentare scuole di cucina online e fidelizzare i clienti attraverso servizi innovativi. Non sara’ difficile, infatti, comodamente seduti sul proprio divano o nella propria cucina collegarsi ad una determinata ora e seguire uno chef online che tiene, dalla propria cucina di Palermo o di Hong Kong un corso di cucina interattivo. Con le tecnologie già esistenti (chat, skype,…) si potra’ anche dialogare in tempo reale con lo chef o cucinare direttamente con lui.

Per non parlare della possibilità di fare ordini nella propria enoteca di fiducia, ordinare tavoli nel proprio ristorante preferito e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.
Tutto questo direttamente dal vostro smartphone!
Gia’ nel 2008 Apple brevetto’ un sistema wireless che consentiva ai clienti di un determinato Negozio di effettuare l’ordinazione prima ancora di recarsi presso il negozio stesso. Con questo sistema di ordinazione e successivo acquisto si evitavano anche odiose file alla cassa…

L’iPhone4, quindi, per Apple, non e’ una rivoluzione. Di sicuro rivoluzione sara’ per chi, come utente e consumatore, ne sapra’ cogliere l’utilita’.
Un’opportunita’ di sicuro irripetibile per chi, dall’altro lato, fa del food il proprio business!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*